28 SP_MAGGIO 2020

Il Comune di Piacenza garantisca il patrocinio gratuito nei processi penali a cittadini di Piacenza che, vittime di un delitto contro il patrimonio o contro la persona, siano incorsi nell'imputazione di eccesso colposo di legittima difesa.

Pubblicato in Sicurezza e criminalità
28 SP_MAGGIO 2020

Corsi per insegnare italiano e regole ai bambini extracomunitari.
Tetto del 30% agli stranieri nelle classi.

28 SP_MAGGIO 2020

Un conto è educare alla non discriminazione, un altro è negare le differenze.

Pubblicato in Valori e fede
28 SP_MAGGIO 2020

da Libertà del 22/9/2015 - “E’ un vero e proprio atto di censura politica e un abuso di ufficio”, questo il commento di Massimo Polledri (Lega Nord) dopo la diffida ricevuta dal presidente del consiglio comunale di Piacenza Christian Fiazza che ha ordinato la rimozione da ogni struttura comunale del manifesto relativo all’iniziativa “Difendere la famiglia per difendere la società”, organizzato dai gruppi consiliari leghisti di Mantova, Milano e Piacenza, in data 21 settembre, presso l’auditorium Sant’Ilario.
Nel testo della diffida indirizzato da Fiazza a Polledri si legge: “Da un controllo effettuato dagli uffici in merito all'utilizzo dello stemma comunale in relazione all'evento da Lei promosso risulta che non ha provveduto a richiedere l'autorizzazione all'utilizzo dello stemma comunale che invece appare sopra la dicitura "Gruppo consiliare Lega Nord Padania”. Nello specifico la Sua condotta risulta difforme alla delibera di giunta comunale numero 5 del 18 gennaio 2011" .

Pubblicato in Valori e fede
28 SP_MAGGIO 2020

da Libertà del 16/9/2015 - Dal 1 settembre i rincari per le famiglie che si occupano di un malato di sclerosi laterale amiotrofica potrebbero ammontare a 200 euro mensili nei casi meno gravi (2.400 euro l'anno) ma si arriva fino ad un esborso pari a 100mila euro l'anno nelle situazioni di immobilità pressochè totale Massimo Polledri, consigliere comunale della Lega Nord, commenta i tagli del governo sull’assistenza domiciliare ai malati di Sla e annuncia di voler scendere in piazza Cavalli, a Piacenza, il prossimo 20 settembre: «Non è dignitoso che i familiari dei malati di Sla siano costretti a provvedere interamente alle spese di cura per una malattia onerosa e progressivamente invalidante. Voglio esprimere tutto il mio sdegno contro il governo che ha scelto di tagliare sull’assistenza domiciliare a persone spesso attaccate a un respiratore da anni».
«Sarò con le volontarie di Aisla - continua Polledri - per raccogliere fondi da destinare alla ricerca e all’assistenza dei malati. Alcuni dei miei familiari sono membri dell’associazione perché abbiamo avuto un caso di questa malattia in famiglia e mi sembra quindi doveroso far sentire la mia vicinanza e anche sollevare la protesta per ciò che sta accadendo».

Pubblicato in Piacenza
JoomShaper