28 SP_MAGGIO 2020

"Il more uxorio viene parificato a persone dello stesso sesso, o magari a fratello e sorella, o anche a padre e figlio. Si parla di convivenza stabile con assistenza reciproca morale e materiale: questa è una scelta ideologica, la vostra deriva sulle unioni civili , fra omosessuali, che sono introdotte surrettiziamente, vengono messe sullo stesso piano di una famiglia i cui componenti hanno invece dei doveri, dall'obbligo di fedeltà all'assistenza morale."

 

Pubblicato in Valori e fede
JoomShaper