23 Ott 2018

Decisione su art.580 cruciale

In attesa del giudizio della Corte costituzionale sulla questione di legittimità dell'art.580 del codice penale nella parte in cui incrimina le condotte di aiuto al suicidio in alternativa alle condotte di istigazione, c’è la necessità di compiere una riflessione: se la norma in questione viene etichettata come vecchia e da epoca fascista, non vuol dire che sia da togliere a priori; anche i dieci comandamenti sono vecchi, anche "La Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo e del Cittadino” appartiene ad altri tempi, eppure sono documenti del tutto attuali e che contengono testi sul quale la nostra società fonda ancora le proprie radici. Insomma, non è l’età a fare desueta una disposizione.
 
Abbiamo giustamente processato uno Stato che picchia un carcerato, ma se l’agente di custodia aiuta il detenuto a suicidarsi potremmo reagire in altro modo? 
Il momento del suicidio non è reversibile e può essere spinto da una determinata patologia o da un attuale e momentaneo stato d’animo: non tutti hanno avuto, nel tempo, la stessa determinazione di Dj Fabo.
 
Per questo, la questione sollevata dalla I^ Corte d'assise di Milano nel procedimento penale a carico di Marco Cappato, imputato per l'agevolazione del suicidio di Fabiano Antoniani, dj Fabo, è di fondamentale importanza: si sta prendendo una decisione in un tema cruciale per la nostra società. Il Centro Studi Livatino ha depositato un proprio atto di intervento nel giudizio per chiedere che la questione sia dichiarata inammissibile; lo Stato non può aiutare le persone a togliersi la vita, né tollerare che altri lo facciano in quanto è un unicum prezioso e indisponibile.
Scritto da 
Pubblicato in Valori e fede
Letto 13 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Massimo Polledri

Piacentino doc, sono neuropsichiatra infantile in aspettativa dal 2001, anno in cui ho intrapreso l’incarico parlamentare.
La profonda adesione ai valori tradizionali della famiglia, dell’impegno sociale e civico mi ha spinto a schierarmi con la Lega Nord, l’unico movimento sorto realmente per produrre un profondo cambiamento e la cui azione moralizzatrice ancora oggi motiva la mia azione politica.

Sono cresciuto insieme alla Lega, passando dalla segreteria cittadina di partito a quella provinciale e al ruolo di consulente in materia sanitaria per il partito e per la coalizione di centro-destra al governo.

Sanità , sviluppo, impresa, energia e mondo produttivo sono gli ambiti in cui ho maturato esperienza e competenza politica, grazie anche alla partecipazione alla commissione parlamentare Attività  produttive, commercio e turismo in qualità di capogruppo per la Lega.

JoomShaper